The Whispering Star | Father of the Year rarbg | tt4050596
 * Dettagli Torrent   globale  | .nfo   | Commenti (0) 


- Miles Davis - Tutu [Flac][TntVillage] -


Download via torrent:
Categoria bittorrent Musica
Descrizione


Artist...............: Miles Davis
Album................: Tutu
Genre................: Other
Source...............: CD
Year.................: 1986
Ripper...............: EAC (Secure mode) / LAME 3.92 & Asus CD-S520
Codec................: Free Lossless Audio Codec (FLAC)
Version..............: reference libFLAC 1.2.1 20070917
Quality..............: Lossless, (avg. compression: 58 %)
Channels.............: Stereo / 44100 HZ / 16 Bit
Tags.................: VorbisComment
Information..........: TntVillage

Ripped by............: Leonenero on 28/10/2016
Posted by............: Leonenero on 29/10/2016
News Server..........: news.astraweb.com
News Group(s)........: TntVillage

Included.............: NFO, MD5, M3U, LOG, CUE
Covers...............: Front Back CD

---------------------------------------------------------------------
                      Tracklisting
---------------------------------------------------------------------

1. Miles Davis - Tutu [05:15]
2. Miles Davis - Tomaas [05:38]
3. Miles Davis - Portia [06:18]
4. Miles Davis - Splatch [04:46]
5. Miles Davis - Backyard Ritual [04:49]
6. Miles Davis - Perfect Way [04:35]
7. Miles Davis - Don't Lose Your Mind [05:49]
8. Miles Davis - Full Nelson [05:06]

Playing Time.........: 42:21
Total Size...........: 247,72 MB

Miles Davis, una delle figure più carismatiche della musica jazz, attraversò, a cavallo tra il 1975 e il 1980, un periodo non proprio felice; svariati problemi fisici, depressione e l’uso smodato di droghe e alcolici finirono letteralmente per annientarlo. In questo lungo lasso temporale non solo l’artista cessò di pubblicare nuovi album di inediti, ma addirittura abbandonò quasi del tutto la sua mitica tromba, suonandola sempre più raramente. Tra il 1981 e il 1985 Davis tentò il ritorno in auge sfornando una serie di dischi parte dei quali, però, furono soggetti a critiche. In particolare va segnalato lo scialbo The Man With the Horn del 1981 e l’inopinata scelta di inserire alcune tracce pop in You’re Under Arrest del 1985 che suscitarono feroci polemiche tra gli specialisti del settore. Occorreva assolutamente un’innervata di energia, unita magari ad un lampo di genialità, per poter far brillare nuovamente nel firmamento la stella di Miles Davis. Ciò accadde fortunatamente nel 1986 grazie all’uscita dell’innovativo e sorprendente full length Tutu, titolo dedicato all’arcivescovo sudafricano Desmon Tutu, e pubblicato dalla major label Warner Records con la quale il musicista aveva appena sottoscritto un contratto.

Il platter ebbe una notevole popolarità, al punto di vincere nel 1987 il Grammy Award for Best Improvised Jazz Solo. Il merito di tanto successo va ovviamente ascritto alla ritrovata verve di Davis, ma in principal modo alle brillanti intuizioni del talentuoso ventisettenne polistrumentista Marcus Miller, autore, peraltro, di tutti i brani ad eccezione della funkeggiante Backyard Ritual -composta dal tastierista George Duke- e di Perfect Way -pregevole rifacimento strumentale incline alla disco music dell’omonima song degli Scritti Politti. Tutu, che in origine doveva essere concepito con la collaborazione di Prince, ricade nel genere prettamente fusion includendo parti marcatamente elettroniche che si sposano egregiamente con l’affascinante tromba del musicista originario di Alton. Il risultato di questa simbiosi di due generi così diversi e direi antitetici fu a dir poco stupefacente e l’album si rivelò tra i migliori sulla scena discografica della seconda metà degli anni ottanta. Non sorprende il fatto che i puristi del jazz non condividano minimamente tale visione entusiastica dell’architettura atipica di Tutu, ma coloro che possiedono vedute più ampie nel campo delle sette note non possono che inebriarsi di fronte all’accuratezza dei suoni campionati, sintetizzatori e drum loop miscelati ad ammalianti atmosfere acustiche.
Degna di citazione anche la cover, disegnata da Eiko Ishioka, con un espressivo primo piano del volto di Davis realizzato dal fotografo di moda Irving Penn.

Marcus Miller in occasione della pubblicazione del suo live Tutu Revisited del 2011 affermò di aver cercato di veicolare l’estro di Davis al servizio di un songwriting dal taglio moderno, attraverso percorsi inusuali e ricercando indefesssamente melodie che esaltassero la sua tromba: direi che il risultato finale è seducente come la Venere di Milo!
Difficile trovare punti deboli nella struttura di un’opera mirabilmente inconsueta che partendo dalla travolgente title-track in apertura fino alla conclusiva Full Nelson -in onore di Nelson Mandela- ha il grande pregio di ampliare gli orizzonti e che grazie a tale coraggio ha trovato numerosi estimatori, compreso il sottoscritto, in altre fasce d’utenza non legate obbligatoriamente al jazz.
Che dire ancora: compratelo!
Info: Per scaricare devi usare un client come uTorrent o Transmission
AnnounceURL
http://tracker.tntvillage.scambioetico.org:2710/announce
Hash c6cf402a1cf0b6911aa8ff9cb185fed6d4075bf7
Peers seeds: 40 , leech: 4
Size 248.20 MB
Completato 837x
Aggiunto 30.10.16 - 09:10:11
Uploader   leonenero
Votazione (Voti: 0)


Condividi questo bittorrent:


html/blog:


bbcode/forum:




Aggiungi Commento